Ciao sono Spartaco, sono di Milano, e lo dico con orgoglio perché finalmente sono tornato a viverci da 10 anni. Sono architetto, e amo camminare per la mia città, e come molti miei colleghi mi piace farlo a testa in su.

ESPERIENZE

Dopo essermi occupato per quasi vent’anni di Logistica, ora lavoro nella mia città come architetto, e come consulente di servizi per aziende e privati nello sconosciuto mondo dei conti di moneta elettronica.

LE MIE PASSIONI

Amo la musica in generale, sono un ex percussionista, amo i film di Fantascienza compreso i disaster-movie, e cosa insolita per un uomo mi piace andare in giro per fare shopping.

A tavola sono un tipo difficile perché non mangio di tutto, ma amo ugualmente la buona cucina Italiana, Giapponese e quella Tex-Mex. I 6 piatti che mi rappresentano sono: il tartufo, la pizza, la cacio e pepe, il filetto alla brace, il branzino al sale ed il tiramisù.

Sono ghiotto di tutti i tipi di salumi, e di formaggi, ma per quanto riguarda il vino solo quello Rosso e Fermo, le bollicine le lascio alla bibite.

Ero un collezionista incallito, dagli animali della Swarovski ai soldatini di piombo, attualmente l’unica che ho mantenuto sono gli Shottini e le magliette degli Hard Rock Cafè di tutto il Mondo.

Tre anni fa, quasi per sfida, mi è “scattata” la passione per la fotografia. Sono un autodidatta e forse per deformazione professionale quasi tutte le mie foto hanno come soggetto edifici, chiese, piazze, monumenti, che amo fotografare all’alba, al tramonto, di notte e dopo la pioggia, quando la luce del sole e le luci della città danno alle cose un tocco quasi magico, ed il loro “effetto riflesso” sulla pavimentazione mi fa intravedere e a volte percepire la reale esistenza di un mondo “di sotto”.

PERCHE’ HO SCELTO DI DIVENTARE COMMUNITY PARTNER DI LUCUS?

Per trasmettervi la passione per la bellezza e l’unicità della mia Milano, e magari farvi conoscere dei dettagli che ancora non conoscete.

Per farvi capire cosa penso della mia città, cito due pensieri di persone famose che condivido e sottoscrivo:

Ci sono città di evidente bellezza che si danno a tutti, e altre segrete che amano essere scoperte. Milano appartiene a questa specie, al punto che riesce difficile stabilire le ragioni del suo fascino. Io credo che esso consista anzitutto nella sua “classe”, né più né meno come avviene per certe donne che ci colpiscono per il loro portamento, anche se belle non sono, e neppure truccate.”

(Carlo Castellaneta)

Lo stile di Milano lo sintetizzerei con tre D: discrezione, disciplina, dovere. In un mondo che tende alla cialtroneria, all’anarchia dei comportamenti e alla furberia, ben venga il calvinismo milanese!”

(Giorgio Armani)

 

Profilo Instagram @spa_spartaco